Cerca nel Blog

Nasdaq inarrestabile, ad agosto brilla l’ETF sulle energie pulite

Scritto il alle 18:38 da Redazione

Il mese di agosto è stato decisamente positivo per i mercati azionari con Wall Street su nuovi livelli record e il settore tecnologico che si è confermato il vero traino per l’intero mercato.

Nella classifica mensile degli ETF quotati in Italia risalta la performance dell’iShares Global Clean Energy con il +17,88%, sfruttando il crescente appeal del settore delle energie pulite che si gioverà nei prossimi anni di investimenti record. Bene anche i prodotti a leva sul Nasdaq e sull’S&P 500 con guadagni di oltre il 14 per cento nell’ultimo mese.

Allargando lo sguardo agli ultimi sei mesi, l’L&G Gold Mining Ucits ETF si conferma ancora in testa con +47%, seguito da due ETF legati al Nasdaq 100. L’indice tecnologico ha più volte aggiornato i massimi storici avvicinando quota 12mila punti. Negli ultimi 6 mesi si segnalano rialzi rispettivamente del 28 e del 32 per l’Ishares Global Clean Energy e il Lyxor Msci World It.

Tra i peggiori ETF dell’ultimo mese si segnala un ETF a leva short 2X sull’S&P 500 con cali vicini al 16 per cento. Male anche gli short a leva sul DAX. A sei mesi il peggiore è l’X-trackers S&P 500 2X inverse Swap con -53,86%, seguito dal Lyxor Daily ShortDax x2 (-35,44%).

Tra i prodotti più scambiati per numero di pezzi figurano ancora una volta quelli legati a Piazza Affari: oltre 2 mln di pezzi per il Lyxor Ftse Mib 2X INv XBear, mentre il Lyxor Ftse Mib 2X Lev segna volumi per 1,29 mln di pezzi. Tra i più scambiati per controvalore nelle prime posizioni ci sono il Lyxor Ftse Mib 2X Lev con 6,8 mln di euro seguito dall’Ishares Core Msci Japan (5,4 mln euro).

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Ra­ting: 0 (Da 0 Voti)
Post Cor­re­la­ti
La­scia un com­men­to

Oc­cor­re aver fatto il Login per in­via­re un com­men­to.

...
Gia­co­mo Set­te­fi­chi

Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
...
Pa­squa­le Ti­to­la­re

E’ ini­zia­ti­va degli ul­ti­mi gior­ni quel­la del Par­ti­to De­mo­cra­ti­co, se­zio­ne di Mi­la­no, che re­ga­la ai nuovi tes­se­ra­ti con meno di 30 anni un bi­gliet­to di in­gres­so gra­tui­to al­l’e­spo­si­zio­ne uni­ver­sa­le. Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni – ac­com­pa­gna­ti o meno dagli edu­ca­to­ri – in­gres­so con scon­ti spe­cia­li.

...
Genny Sa­va­sta­no

Per i soci Mil­le­mi­glia Ali­ta­lia, in­ve­ce, lo scon­to pre­vi­sto è fino al 20%.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
*/ ?>
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Nasdaq inarrestabile, ad agosto brilla l’ETF sulle energie pulite

Il mese di agosto è stato decisamente positivo per i mercati azionari con Wall Street su nuovi livelli record e il settore tecnologico che si è confermato il vero traino per l’intero mercato.

Nella classifica mensile degli ETF quotati in Italia risalta la performance dell’iShares Global Clean Energy con il +17,88%, sfruttando il crescente appeal del settore delle energie pulite che si gioverà nei prossimi anni di investimenti record. Bene anche i prodotti a leva sul Nasdaq e sull’S&P 500 con guadagni di oltre il 14 per cento nell’ultimo mese.

Allargando lo sguardo agli ultimi sei mesi, l’L&G Gold Mining Ucits ETF si conferma ancora in testa con +47%, seguito da due ETF legati al Nasdaq 100. L’indice tecnologico ha più volte aggiornato i massimi storici avvicinando quota 12mila punti. Negli ultimi 6 mesi si segnalano rialzi rispettivamente del 28 e del 32 per l’Ishares Global Clean Energy e il Lyxor Msci World It.

Tra i peggiori ETF dell’ultimo mese si segnala un ETF a leva short 2X sull’S&P 500 con cali vicini al 16 per cento. Male anche gli short a leva sul DAX. A sei mesi il peggiore è l’X-trackers S&P 500 2X inverse Swap con -53,86%, seguito dal Lyxor Daily ShortDax x2 (-35,44%).

Tra i prodotti più scambiati per numero di pezzi figurano ancora una volta quelli legati a Piazza Affari: oltre 2 mln di pezzi per il Lyxor Ftse Mib 2X INv XBear, mentre il Lyxor Ftse Mib 2X Lev segna volumi per 1,29 mln di pezzi. Tra i più scambiati per controvalore nelle prime posizioni ci sono il Lyxor Ftse Mib 2X Lev con 6,8 mln di euro seguito dall’Ishares Core Msci Japan (5,4 mln euro).

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Consulta l’archivio ETFNews
Iscriviti all’ETF News

Per ricevere la rubrica settimanale sulla tua email clicca qui per registrarti

App per iPad gratuita

Vai su Itunes e scarica l'app di EtfNews. Resta sempre aggiornato consultando anche lo storico del magazine. All'interno anche il flusso notizie di Finanza.com