Cerca nel Blog

TER ridotti all’osso, Amundi lancia la gamma Prime

Scritto il alle 10:34 da Redazione

La nuova gamma di ETF a basso costo proposta dall’emittente francese è chiamata a contribuire all’obbiettivo di raddoppio delle masse entro il 2023

Raddoppiare le masse in gestione in ETF, fondi indicizzati e Smart Beta entro il 2023. L’obiettivo di Amundi è “ambizioso, ma confidiamo fortemente che il mercato degli strumenti passivi possa crescere ancora”, spiega Fannie Wurtz, head of Amundi ETF, Indexing and Smart Beta, nel corso della presentazione tenuta settimana scorsa a Milano. “Negli ultimi anni abbiamo registrato una crescita forte e costante in tutte le expertise e i segmenti di clientela. Intendiamo raggiungere i nostri obiettivi sviluppando nuovi mercati e continuando ad aumentare la nostra presenza in Europa, dove vi è ancora un ampio margine di crescita”.

L’obiettivo è raggiungere un patrimonio gestito in ETF pari a 200 miliardi di euro entro il 2023. La business line si concentrerà su tre fattori di crescita. “Vogliamo aumentare la copertura dei clienti, arricchire l’offerta di prodotti e di soluzioni d’investimento e, infine, rinforzare la nostra presenza sul mercato retail”, chiarisce Wurtz.
La nuova gamma low cost con TER dello 0,05%
In questa direzione si inserisce la nuova gamma di ETF, denominata Amundi Prime ETF, offerta a spese correnti molto basse, dello 0,05% per tutti i fondi. Si tratta di nove strumenti che offriranno agli investitori delle esposizioni essenziali per comporre un portafoglio diversificato, che includono sia indici azionari sia a reddito fisso esposti a diverse aree geografiche: Mondo, Europa, Stati Uniti e Giappone. Questi ETF replicano indici concepiti e calcolati da Solactive, un fornitore di indici consolidato ed efficiente in termini di costi. Inoltre, tutti gli ETF Amundi Prime sono conformi alla normativa UCITS e sono a replica fisica.
“La nostra strategia di sviluppo prodotti si è storicamente basata sul dialogo costante con i clienti – prosegue Wurtz – che sono sempre più propensi a includere gli ETF nelle loro soluzioni di investimento. Siamo convinti che questa gamma soddisferà le esigenze degli investitori in termini di efficienza di costi, semplicità e trasparenza”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Ra­ting: 0 (Da 0 Voti)
Post Cor­re­la­ti
La­scia un com­men­to

Oc­cor­re aver fatto il Login per in­via­re un com­men­to.

...
Gia­co­mo Set­te­fi­chi

Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
...
Pa­squa­le Ti­to­la­re

E’ ini­zia­ti­va degli ul­ti­mi gior­ni quel­la del Par­ti­to De­mo­cra­ti­co, se­zio­ne di Mi­la­no, che re­ga­la ai nuovi tes­se­ra­ti con meno di 30 anni un bi­gliet­to di in­gres­so gra­tui­to al­l’e­spo­si­zio­ne uni­ver­sa­le. Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni – ac­com­pa­gna­ti o meno dagli edu­ca­to­ri – in­gres­so con scon­ti spe­cia­li.

...
Genny Sa­va­sta­no

Per i soci Mil­le­mi­glia Ali­ta­lia, in­ve­ce, lo scon­to pre­vi­sto è fino al 20%.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
*/ ?>
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

TER ridotti all’osso, Amundi lancia la gamma Prime

La nuova gamma di ETF a basso costo proposta dall’emittente francese è chiamata a contribuire all’obbiettivo di raddoppio delle masse entro il 2023

Raddoppiare le masse in gestione in ETF, fondi indicizzati e Smart Beta entro il 2023. L’obiettivo di Amundi è “ambizioso, ma confidiamo fortemente che il mercato degli strumenti passivi possa crescere ancora”, spiega Fannie Wurtz, head of Amundi ETF, Indexing and Smart Beta, nel corso della presentazione tenuta settimana scorsa a Milano. “Negli ultimi anni abbiamo registrato una crescita forte e costante in tutte le expertise e i segmenti di clientela. Intendiamo raggiungere i nostri obiettivi sviluppando nuovi mercati e continuando ad aumentare la nostra presenza in Europa, dove vi è ancora un ampio margine di crescita”.

L’obiettivo è raggiungere un patrimonio gestito in ETF pari a 200 miliardi di euro entro il 2023. La business line si concentrerà su tre fattori di crescita. “Vogliamo aumentare la copertura dei clienti, arricchire l’offerta di prodotti e di soluzioni d’investimento e, infine, rinforzare la nostra presenza sul mercato retail”, chiarisce Wurtz.
La nuova gamma low cost con TER dello 0,05%
In questa direzione si inserisce la nuova gamma di ETF, denominata Amundi Prime ETF, offerta a spese correnti molto basse, dello 0,05% per tutti i fondi. Si tratta di nove strumenti che offriranno agli investitori delle esposizioni essenziali per comporre un portafoglio diversificato, che includono sia indici azionari sia a reddito fisso esposti a diverse aree geografiche: Mondo, Europa, Stati Uniti e Giappone. Questi ETF replicano indici concepiti e calcolati da Solactive, un fornitore di indici consolidato ed efficiente in termini di costi. Inoltre, tutti gli ETF Amundi Prime sono conformi alla normativa UCITS e sono a replica fisica.
“La nostra strategia di sviluppo prodotti si è storicamente basata sul dialogo costante con i clienti – prosegue Wurtz – che sono sempre più propensi a includere gli ETF nelle loro soluzioni di investimento. Siamo convinti che questa gamma soddisferà le esigenze degli investitori in termini di efficienza di costi, semplicità e trasparenza”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Consulta l’archivio ETFNews
Iscriviti all’ETF News

Per ricevere la rubrica settimanale sulla tua email clicca qui per registrarti

App per iPad gratuita

Vai su Itunes e scarica l'app di EtfNews. Resta sempre aggiornato consultando anche lo storico del magazine. All'interno anche il flusso notizie di Finanza.com