Cerca nel Blog

ETF Smart Beta: +37% le masse in gestione da inizio anno (Barometro Lyxor)

Scritto il alle 17:04 da Redazione

Smart-BetaLa raccolta netta di nuovi capitali da parte degli ETF Smart Beta nei primi nove mesi del 2015 ha toccato i 3 miliardi di euro, pari al 77% della raccolta dell’intero 2014. Lo ha evidenziato la ricerca Barometro degli ETF Smart Beta di Lyxor. Le masse in gestione totali sono in aumento del 37% rispetto alla fine del 2014, attestandosi a 10,7 miliardi di euro.

Da inizio anno, i flussi degli ETF Smart Beta si concentrano perlopiù su ETF fundamental, minimum volatility e multifactor, in un contesto in cui gli ultimi due beneficiano, rispettivamente, di mercati sempre più volatili e della ricerca di diversificazione da parte degli investitori.
Rispetto allo scorso anno, nel terzo trimestre 2015, gli ETF Smart Beta hanno evidenziato afflussi relativamente limitati. A settembre 2015 abbiamo tuttavia assistito a una significativa ripresa dai disinvestimenti di agosto.

Questo dato si pone in netto contrasto con il mercato degli ETF europei nel suo complesso, dove ad agosto i flussi si sono avvicinati a massimi storici, mentre a settembre gli investimenti si sono rivelati piuttosto contenuti in ragione della correzione cinese di quest’estate. In un contesto di crescente volatilità in tutti i mercati, gli ETF risk based sono tornati ad attirare un marcato interesse: gli ETF minimum volatility hanno raccolto oltre un terzo degli afflussi trimestrali degli ETF Smart Beta europei. Nell’universo factor allocation, è proseguita la tendenza positiva degli ETF multifactor, visto che gli investitori hanno ricercato nuove modalità di diversificazione a fronte di correlazioni ai massimi storici nelle asset class tradizionali.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Ra­ting: 0 (Da 0 Voti)
Post Cor­re­la­ti
La­scia un com­men­to

Oc­cor­re aver fatto il Login per in­via­re un com­men­to.

...
Gia­co­mo Set­te­fi­chi

Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
...
Pa­squa­le Ti­to­la­re

E’ ini­zia­ti­va degli ul­ti­mi gior­ni quel­la del Par­ti­to De­mo­cra­ti­co, se­zio­ne di Mi­la­no, che re­ga­la ai nuovi tes­se­ra­ti con meno di 30 anni un bi­gliet­to di in­gres­so gra­tui­to al­l’e­spo­si­zio­ne uni­ver­sa­le. Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni – ac­com­pa­gna­ti o meno dagli edu­ca­to­ri – in­gres­so con scon­ti spe­cia­li.

...
Genny Sa­va­sta­no

Per i soci Mil­le­mi­glia Ali­ta­lia, in­ve­ce, lo scon­to pre­vi­sto è fino al 20%.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
*/ ?>
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

ETF Smart Beta: +37% le masse in gestione da inizio anno (Barometro Lyxor)

Smart-BetaLa raccolta netta di nuovi capitali da parte degli ETF Smart Beta nei primi nove mesi del 2015 ha toccato i 3 miliardi di euro, pari al 77% della raccolta dell’intero 2014. Lo ha evidenziato la ricerca Barometro degli ETF Smart Beta di Lyxor. Le masse in gestione totali sono in aumento del 37% rispetto alla fine del 2014, attestandosi a 10,7 miliardi di euro.

Da inizio anno, i flussi degli ETF Smart Beta si concentrano perlopiù su ETF fundamental, minimum volatility e multifactor, in un contesto in cui gli ultimi due beneficiano, rispettivamente, di mercati sempre più volatili e della ricerca di diversificazione da parte degli investitori.
Rispetto allo scorso anno, nel terzo trimestre 2015, gli ETF Smart Beta hanno evidenziato afflussi relativamente limitati. A settembre 2015 abbiamo tuttavia assistito a una significativa ripresa dai disinvestimenti di agosto.

Questo dato si pone in netto contrasto con il mercato degli ETF europei nel suo complesso, dove ad agosto i flussi si sono avvicinati a massimi storici, mentre a settembre gli investimenti si sono rivelati piuttosto contenuti in ragione della correzione cinese di quest’estate. In un contesto di crescente volatilità in tutti i mercati, gli ETF risk based sono tornati ad attirare un marcato interesse: gli ETF minimum volatility hanno raccolto oltre un terzo degli afflussi trimestrali degli ETF Smart Beta europei. Nell’universo factor allocation, è proseguita la tendenza positiva degli ETF multifactor, visto che gli investitori hanno ricercato nuove modalità di diversificazione a fronte di correlazioni ai massimi storici nelle asset class tradizionali.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Consulta l’archivio ETFNews
Iscriviti all’ETF News

Per ricevere la rubrica settimanale sulla tua email clicca qui per registrarti

App per iPad gratuita

Vai su Itunes e scarica l'app di EtfNews. Resta sempre aggiornato consultando anche lo storico del magazine. All'interno anche il flusso notizie di Finanza.com