Cerca nel Blog

ETF: a febbraio effetto QE in Europa con raccolta netta per oltre 10 mld

Scritto il alle 17:10 da Redazione

A febbraio i flussi del mercato europeo degli ETF hanno raggiunto livelli molto vicini al record triennale registrato il mese precedente. La raccolta netta mensile di nuovi capitali (NNA) ammonta a 10,4 miliardi di euro. Le masse totali in gestione raggiungono i 424 miliardi di euro, registrando un aumento del 17% rispetto a fine 2014 grazie anche al notevole contributo della performance di mercato (+6,8%). Sonio i dati salienti che emergono dal barometro mensile degli ETF di Lyxor relativa ai flussi del mese di febbraio rilevati sul mercato europeo.
Gli afflussi verso gli ETF azionari si sono avvicinati al massimo triennale toccato a gennaio, attestandosi a 6,2 miliardi. La prospettiva di un QE in Europa ha spinto gli investitori a prediligere gli ETF azionari europei, che hanno raccolto più di 5,3 miliardi. Viceversa, gli ETF azionari statunitensi hanno evidenziato il primo mese di deflussi degli ultimi tre anni, per un totale di 682 milioni. Gli ETF azionari emergenti hanno messo a segno un rally attirando investimenti per568 milioni dopo due mesi di massicci deflussi.
Anche gli afflussi verso gli ETF a reddito fisso si sono avvicinati al massimo triennale toccato a gennaio attestandosi a 3,9 miliardi. I titoli di Stato europei e le obbligazioni societarie continuano ad attirare capitali grazie alle attese per il programma di QE della BCE partito poi a marzo e hanno raccolto rispettivamente 711 milioni e 1,2 miliardi. Gli ETF high yield hanno registrato afflussi record su base triennale per un totale di 1,2 miliardi. La ricerca di rendimento, rimarca il Barometro Lyxor, ha parimenti favorito il ritorno degli investimenti verso gli ETF obbligazionari emergenti, che hanno raccolto 711 milioni. Infine a febbraio gli investimenti relativi alle materie prime hanno recuperato terreno raccogliendo un totale di 226 milioni, gran parte dei quali sono ascrivibili ai flussi positivi sugli ETF “broad based” a fronte della ripresa dei prezzi petroliferi.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
Ra­ting: 0 (Da 0 Voti)
Post Cor­re­la­ti
La­scia un com­men­to

Oc­cor­re aver fatto il Login per in­via­re un com­men­to.

...
Gia­co­mo Set­te­fi­chi

Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
...
Pa­squa­le Ti­to­la­re

E’ ini­zia­ti­va degli ul­ti­mi gior­ni quel­la del Par­ti­to De­mo­cra­ti­co, se­zio­ne di Mi­la­no, che re­ga­la ai nuovi tes­se­ra­ti con meno di 30 anni un bi­gliet­to di in­gres­so gra­tui­to al­l’e­spo­si­zio­ne uni­ver­sa­le. Ma anche la Chie­sa Cat­to­li­ca ha de­ci­so di ‘spo­sa­re’ la causa Expo 2015 e la Dio­ce­si di Mi­la­no mette a di­spo­si­zio­ne dei grup­pi di par­roc­chia­ni – ac­com­pa­gna­ti o meno dagli edu­ca­to­ri – in­gres­so con scon­ti spe­cia­li.

...
Genny Sa­va­sta­no

Per i soci Mil­le­mi­glia Ali­ta­lia, in­ve­ce, lo scon­to pre­vi­sto è fino al 20%.

Scrit­to il 11 Apri­le 2015 alle 17:44
*/ ?>
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

ETF: a febbraio effetto QE in Europa con raccolta netta per oltre 10 mld

A febbraio i flussi del mercato europeo degli ETF hanno raggiunto livelli molto vicini al record triennale registrato il mese precedente. La raccolta netta mensile di nuovi capitali (NNA) ammonta a 10,4 miliardi di euro. Le masse totali in gestione raggiungono i 424 miliardi di euro, registrando un aumento del 17% rispetto a fine 2014 grazie anche al notevole contributo della performance di mercato (+6,8%). Sonio i dati salienti che emergono dal barometro mensile degli ETF di Lyxor relativa ai flussi del mese di febbraio rilevati sul mercato europeo.
Gli afflussi verso gli ETF azionari si sono avvicinati al massimo triennale toccato a gennaio, attestandosi a 6,2 miliardi. La prospettiva di un QE in Europa ha spinto gli investitori a prediligere gli ETF azionari europei, che hanno raccolto più di 5,3 miliardi. Viceversa, gli ETF azionari statunitensi hanno evidenziato il primo mese di deflussi degli ultimi tre anni, per un totale di 682 milioni. Gli ETF azionari emergenti hanno messo a segno un rally attirando investimenti per568 milioni dopo due mesi di massicci deflussi.
Anche gli afflussi verso gli ETF a reddito fisso si sono avvicinati al massimo triennale toccato a gennaio attestandosi a 3,9 miliardi. I titoli di Stato europei e le obbligazioni societarie continuano ad attirare capitali grazie alle attese per il programma di QE della BCE partito poi a marzo e hanno raccolto rispettivamente 711 milioni e 1,2 miliardi. Gli ETF high yield hanno registrato afflussi record su base triennale per un totale di 1,2 miliardi. La ricerca di rendimento, rimarca il Barometro Lyxor, ha parimenti favorito il ritorno degli investimenti verso gli ETF obbligazionari emergenti, che hanno raccolto 711 milioni. Infine a febbraio gli investimenti relativi alle materie prime hanno recuperato terreno raccogliendo un totale di 226 milioni, gran parte dei quali sono ascrivibili ai flussi positivi sugli ETF “broad based” a fronte della ripresa dei prezzi petroliferi.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Nessun commento Commenta

I commenti sono chiusi.

Consulta l’archivio ETFNews
Iscriviti all’ETF News

Per ricevere la rubrica settimanale sulla tua email clicca qui per registrarti

App per iPad gratuita

Vai su Itunes e scarica l'app di EtfNews. Resta sempre aggiornato consultando anche lo storico del magazine. All'interno anche il flusso notizie di Finanza.com