Deutsche Bank riduce il TER dell’ETF sul Nikkei allo 0,09% annuo

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • PDF

Deutsche Asset & Wealth Management (Deutsche AWM), società del gruppo Deutsche Bank, ha ridotto la fee annuale omnicomprensiva per il db x-trackers Nikkei 225 UCITS ETF (DR) dallo 0,25% allo 0,09% annuo. L’ETF sull’azionario giapponese risulta ora il più competitivo fra quelli offerti in Europa in termini di all-in fee.

Il db x-trackers Nikkei 225 UCITS ETF (DR) appartiene alla gamma core-ETF di Deutsche AWM lanciata nel febbraio 2014 per soddisfare le esigenze di tutte le tipologie di investitori in cerca di un costo complessivo contenuto (costo totale di acquisizione, detenzione e della successiva chiusura dell’investimento). Tutti gli ETF db X-trackers core replicano i rispettivi indici attraverso una replica diretta, fisica, con una fee annuale omnicomprensiva compresa fra lo 0,07% e lo 0,19% annuo. “La riduzione della commissione di questo ETF aiuterà ad attrarre nuove categorie di investitori – ha commentato Mauro Giangrande, responsabile della Passive Distribution di Deutsche AWM in Italia – . I nostri ETF della famiglia core sono fortemente competitivi con i fondi comuni passivi in termini di commissioni, tanto che hanno riscosso un forte successo, raccogliendo da marzo a oggi più di 1,3 miliardi di euro nella sola Europa”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

I commenti sono chiusi.