iShares prepara la fusione tra alcuni propri ETF su azionario Usa

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • PDF

Razionalizzazione dell’offerta da parte di iShares che intende procedere alla fusione di alcuni propri ETF che offrono esposizione simile all’azionario statunitense. Il consiglio di amministrazione di iShares ha proposto di procedere alla fusione tra iShares S&P 500 UCITS ETF (Acc) e iShares S&P 500 – B UCITS ETF (Acc), con il primo ETF che sarà incorporato nel secondo. Inoltre l’emittente statunitense intende procedere alla fusione per incorporazione dell’iShares MSCI UWall Street BlackRockSA Large Cap UCITS ETF sempre nell’iShares S&P 500 – B UCITS ETF (Acc). Le due fusioni proposte, ciascuna indipendente dall’altra, richiedono l’approvazione di una delibera straordinaria degli azionisti di ciascun Comparto incorporato. Se approvate le modifiche saranno efficaci dal 14 luglio 2014.
La decisione è motivata dall’intento di razionalizzare la propria offerta a seguito dell’acquisizione degli ETF di Credit Suisse da parte di BlackRock avvenuta il 1 luglio 2013.

Non è previsto che le fusioni comporteranno un incremento delle commissioni e spese a carico del Comparto incorporante e/o dei suoi azionisti. Il TER dell’ETF incorporante resterà pari allo 0,07%.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

I commenti sono chiusi.