Le materie prime rialzano la testa e gli investitori tornano a guardare gli ETC

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • PDF

La risalita dell’oro, che da inizio anno segna un saldo positivo di oltre l’8% dopo il tonfo dello scorso anno (-28%), ha contribuito a riaccendere i riflettori del mercato sulle materie prime in generale. Nel primo trimestre dell’anno il prezzo delle commodity, misurato dal DJ-UBS Commodity Index, è salito del 7% favorendo il primo trimestre di afcommodityflussi sugli ETC sulle commodity dopo quattro trimestri consecutivi di deflussi. Gli ETC sull’oro hanno segnato due mesi consecutivi di flussi positivi sul raffreddamento delle aspettative di rialzi dei tassi di interesse. “Dopo le vendite di gennaio, gli ETC sull’oro sono tornati favoriti a seguito della revisione al ribasso delle teorie sulla crescita fortemente rialzista degli Stati Uniti da parte degli investitori e alla revisione al rialzo del rischio globale – rimarca Nicholas Brooks, head of research and investment strategy di ETF Securities – e anche gli ETC sulle broad commodity hanno visto un cambio del sentiment, con i gestori orientati verso altre classi di attivo come alternativa ad un mercato azionario fortemente stressato”.

I trend chiave degli ETC sulle commodity
Secondo il Global ETP Commodity Asset & Flow curato da ETF Securities il patrimonio complessivo investito in ETC sulle commodity è aumentato a 122,4 miliardi di dollari americani alla fine del primo trimestre del 2014 dai 122,1 miliardi di dollari della fine dello scorso anno, con i metalli preziosi, i metalli industriali e le commodity agricole che occupano una posizione di rilievo per le masse di afflussi.
Gli ETC sull’oro hanno visto gli afflussi più alti di qualsiasi altro ETC sulle commodity a febbraio e marzo, rispettivamente di 322 e 536 milioni di dollari americani. Gli ETC sull’argento vedono gli afflussi maggiori, con 354 milioni di dollari americani di acquisti netti. L’argento è stato una delle poche commodity a registrare afflussi in ogni mese del primo trimestre “con il metallo prezioso spesso visto come una versione beta dell’oro e una migliorata opinione nei confronti dell’oro sta portando gli investitori a costruire posizioni negli ETC sull’argento”, rimarca il report trimestrale di ETF Securities.
Gli ETC sulle broad commodity diversificate hanno visto gli afflussi maggiori dopo gli ETC su argento e oro a febbraio e marzo, con nuovi flussi netti di rispettivamente 324 e 186 milioni di dollari americani., testimoniando uno spostamento del sentiment verso questa asset class da parte della distribuzione globale di capitali. Gli ETC sul platino hanno visto una domanda molto alta a causa delle preoccupazioni per la capacità di approvvigionamento data dagli scioperi prolungati in Sudafrica. Gli ETC sul caffè e sul gas naturale, invece, hanno registrato consistenti prese di profitto dovute all’aumento del prezzo generato da problemi di approvvigionamento legati alle condizioni climatiche.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

I commenti sono chiusi.