Da Lyxor un nuovo ETF legato ai Btp con duration elevata

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • PDF

L’ultima emissione record del BTP Italia, insieme alle aste di Bot e Btp di metà mese che hanno visto il titolo annuale allocato al nuovo minimo storico, confermano la crescente domanda che si sta riversando verso i titoli di Stato italiani. Il Btp decennale sembra così pronto a tornare sotto la soglia del 4% (attualmente viaggia al 4,05%) che già aveva superato al ribasso la scorsa primavera con gli investitori alla ricerca del modo più efficiente per prendere posizione sul debito tricolore. In tal senso gli investitori possono contare su una sempre più folta pattuglia di ETF che permettono con una sola operazione di investire su un paniere diversificato di bond governativi italiani. La differenza sostanziale tra l’investimento diretto in un’obbligazione e quello attraverso un ETF è che con il passare del tempo la vita residua (duration) dell’obbligazione diminuisce fino ad azzerarsi alla scadenza, mentre negli ETF obbligazionari gli indici vengono periodicamente aggiornati con la duration del fondo che rimane sostanzialmente costante.

La nuova proposta di Lyxor
Ultima novità in ordine di tempo sul mercato ETFPlus è il Lyxor Ucits Etf Btp 10y – Mts Italy Government Bond che ha fatto il suo debutto l’11 novembre e si rifà all’indice Mts 10y Italy Government Bond, composto da Btp emessi dallo Stato italiano e con scadenza residua di 10 anni. Per essere ammessi nell’indice, i Btp devono essere negoziati sulla piattaforma MTS. L’Mts 10y Italy Government Bond è total return con le cedole staccate dai Btp che vengono reinvestite direttamente nel fondo. Al 31 ottobre la duration era di circa 7,8 anni con un rendimento medio di quasi il 4%. Nei primi 10 mesi dell’anno ha guadagnato oltre l’8% dopo l’eclatante +27,8% del 2012. Guardando ai fattori di rischio, oltre al rischio Paese, la duration elevata di questo ETF lo rende più sensibile ai rialzi dei tassi di interesse rispetto a quelli composti da titoli di stato con scadenze più brevi.

Sul mercato ETFPlus di Borsa Italiana sono complessivamente nove gli ETF proposti che permettono di prendere posizione sul debito tricolore a cui si aggiungono due ETF strutturati long e short (entrambi a leva due) sul future Btp proposti da Lyxor. Da ricordare che gli ETF sui bond governativi italiani godono dell’aliquota agevolata del 12,5 per cento che si applica sui redditi derivanti dagli investimenti in titoli di Stato italiani (così come quelli in titoli emessi da Stati appartenenti alla cosiddetta “white list”).

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

I commenti sono chiusi.