ETFPlus: acquisti sui pharma, ancora giù gli ETF sulla Grecia

  • Print
  • Facebook
  • Yahoo! Buzz
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Google Buzz
  • LinkedIn
  • Live
  • PDF

Nel corso delle ultime quattro settimane sul mercato ETFplus di Borsa Italiana spiccano i rialzi messi a segno dai prodotti legati al comparto farmaceutico. In evidenza l’Amundi Etf Msci Eu Healthcare (+8,37%), seguono il Lyxor Etf Levdax (+8,33%) e poi il Csetf On Msci Japan Small Cap (+8,27%). A sei mesi bene il Lyxor Etf Levdax (+22,93%), l’Etfx Dax 2X Long Fund (+21,11%) e il Db X-Trackers S&P 500 2X Leveraged (+19,63%). Penalizzati invece nell’ultimo mese di contrattazione soprattutto i prodotti legati al mercato azionario greco. Il peggiore è stato il Lyxor Etf Msci Greece (-13,67%), seguito dal Rbs Market Access Nyse Arca (-9,57%) e dall’Etfx Dax 2X Short Fund (-9,33%).
A sei mesi male il Db X-Trackers S&P 500 2X Inv (-26,63%), l’Etfx Dax 2X Short Fund (-24,37%) e il Lyxor Etf Daily Shortdax X2 (-23,01%). Tra gli ETF più scambiati per quantità spicca il Lyxor Etf Leveraged Ftse Mib con una media giornaliera di 1,48 milioni di pezzi. Segue il Lyxor Etf Xbear Ftse Mib con scambi per 947mila pezzi ed infine l’Ishares S&P 500 Index Fund con transazioni per 595 mila unità. Il maggiore controvalore di scambio giornaliero è stato registrato dal Lyxor Etf Xbear Ftse Mib con 36,19 milioni di euro. Seguono il Lyxor Etf Leveraged Ftse Mib con una media nell’ultimo mese di 24,43 milioni di euro e poi il Lyxor Etf Daxcon transazioni per 11,26 milioni di euro. Tra gli Etf che hanno registrato i maggiori incrementi negli scambi spicca il Db X-Trackers Dj Stoxx 600 Technology Short Etf (+282%), seguito dall’Amundi Etf Sp Euro (+277%) e dal Powershares Ftse Rafi Small Mid (+264%).

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

I commenti sono chiusi.